#passioneperlosport #Fitness #dieta #paleo

Spirulina, la superalga

 http://vitamaker.it/prodotto/BENESSERE-SPIRULINA-Conf.da-90cpr-JAMIESON?557
La spirulina è un alga azzurra dalla caratteristica forma a spirale, le cui dimensioni sono comprese tra i 0,3 mm ed i  0,5 mm, e la cui vitalità è garantita dalla presenza di un pH alcalino, tipico delle acque salmastre delle zone subtropicali.
Nota agli antichi Aztechi e Maya per le sue spiccate proprietà energizzanti, è caduta nel dimenticatoio per diversi secoli, fino a quando circa un secolo fa, differenti botanici ne hanno  riproposto con vigore le proprietà terapeutiche e preventive, rilanciandone in maniera massiva il suo consumo.
Infatti quella che prima era un alga di raccolta, oggi viene coltivata intensivamente in laghi artificiali resi alcalini per migliorare la crescita della spirulina e venduta sottoforma di differenti prodotti come integratore naturale.
Delle differenti specie presenti in natura, quella che trova maggior impiego in ambito nutrizionale, vista probabilmente sia la facilità di coltivazione che le relative caratteristiche nutrizionali, è la Spirulina Maxima, dalla quale si ottengono integratori sia in compresse che in polvere.

Caratteristiche biologiche

Gran parte delle proprietà terapeutiche e preventive descritte per la Spirulina, sono da ricondurre alle caratteristiche nutrizionali di questa alga, che si attestano uniche nel suo genere.
Partendo dalla quota proteica che oltre a raggiungere concentrazioni elevatissime pari anche al 65 % presenta anche uno spettro aminoacidico completo, e terminando a quella lipidica costituita soprattutto da acidi grassi polinsaturi, la Spirulina, con circa il 18% di carboidrati, rappresenta una pianta al quanto completa dal punto di vista dietoterapico e fitoterapico.
Inoltre la presenza di oligoelementi come ferro, rame, manganese, magnesio, vitamina B12, vitamine E, vitamina K, betacarotene e numerosi altri antiossidanti rendono quest’alga particolarmente utile in corso di numerose condizioni patologiche, malnutrizione ed anche durante periodi di allenamento particolarmente intensi.

Informazioni dal mondo scientifico

Come per molti altri prodotti naturali, la medicina etnica ha anticipato di secoli la medicina convenzionale nell’utilizzo clinico e preventivo della Spirulina.
Infatti il più vecchio studio presente in letteratura scientifica sulla Spirulina, datato Novembre 1967, sottolinea l’enorme distacco temporale che intercorre tra le antiche civiltà Maya e Azteche, principali utilizzatrici di quest’alga, e la medicina moderna che in circa un cinquantennio ha proposto 1000 studi differenti necessari a testarne l’efficacia.
Dalla rilettura dei vari lavori pubblicati emergono differenti proprietà terapeutiche e preventive utili a :

  • Prevenire l’aterosclerosi : riducendo le concentrazioni ematiche di trigliceridi e colesterolo LDL e migliorando così il rapporto tra colesterolo HDL e LDL
  • Prevenire ipertensione e patologie cardiovascolari : incrementando la secrezione di ossido nitrico, principale vasodilatatore presente a nostra disposizione e riducendo al contempo la produzione di prostaglandine vasocostrittrici e aggreganti;
  • Migliorare le condizioni di pazienti diabetici : riducendo le concentrazioni glicemiche postprandiali e portando in soli 3 mesi di trattamento ad un netto miglioramento dei tassi ematici di emoglobina glicosilata;
  • Prevenire patologie infiammatorie : riducendo la produzione di eicosanoidi pro-infiammatori e contrastando lo stress ossidativo attraverso l’elevato contenuto di specie antiossidanti;
  • Prevenire le patologie epatiche come la steatosi, probabilmente grazie al miglioramento indotto sul profilo lipidico e all’importante azione antiossidante dei suoi vari componenti.

Interessantissimi studi sono stati effettuati anche in ambito sportivo, laddove la supplementazione con spirulina per 4 settimane è risultata efficace nel migliorare le capacità aerobiche ed anaerobiche dell’atleta, facilitare il recupero, preservare le strutture muscolari dal danno indotto dall’esercizio fisico intenso e dalle relative specie reattive dell’ossigeno.

Gli studi pubblicati

Oltre alle proprietà già menzionate, estrapolabili dai numerosi studi presenti in letteratura, dalla rilettura della bibliografia attualmente presente emergono anche altre curiose potenzialità relative all’uso della Spirulina.
Ad esempio in studi molto recenti la Spirulina si è rivelata efficace :

  • contro la febbre, espletando una sensibile azione antipiretica, garantita dall’inibizione della sintesi di Prostaglandina E2;
  • nel prevenire i danni cutanei indotti dal photoaging;
  • nel ridurre la gravità di eventuali reazioni allergiche;
  • nel contrastare la proliferazione cellulare in oncologia.

Seppur ancora, nella maggior parte dei casi in via sperimentale, questi lavoro potrebbero estendere gli usi della spirulina in ambito clinico e preventivo, facendone un ottimo alleato per la salute umana.

Modalità d’uso

I dosaggi proposti in letteratura variano sensibilmente in base alle applicazioni per le quali la spirulina viene utilizzata ed alle condizioni di salute del paziente.
Generalmente gli effetti antiossidanti, antinfiammatori ed energizzanti sembrano realizzarsi già alla dose di due grammi giornalieri, seppur differenti studi utilizzano dosaggi anche superiori ai 5 grammi.
Si consiglia di suddividere la quota totale in più dosi, da assumere preferibilmente a colazione o prima del pranzo, evitandone il consumo a cena, dati i potenziali effetti energizzanti di quest’alga.

Effetti collaterali

Al momento non sono note controindicazioni ed effetti collaterali clinicamente rilevanti, legati all’assunzione di spirulina
In ogni caso la sua assunzione dovrebbe essere supervisionata da personale esperto.

 

SEGUI PASSIONEPERLOSPORT SU:

Sport come passione e stile di vita

#menùfitness #fitness #paleo #proteica #postworkout #passioneperlosport #light #allenamentomattutino #dietametabolica #metodolafay #pausapranzo #sports #sport #active #fit #nonsimollauncazzo #strengthmatters #trx #rovigo
 

 

Annunci